Prestiti velocissimi online senza busta paga: come fare per ottenerli

Indice dei contenuti

Vista la delicata congiuntura economica attuale, il ricorso a finanziarie online per avere una cifra anche minima in prestito è divenuta una pratica ahimè sempre più diffusa. Svariati possono essere i motivi per cui ci si può trovare nella condizione di richiedere un credito: per semplici acquisti, per iniziare un progetto, per assolvere a pagamenti improvvisi ecc.

Quando però il richiedente è persona senza entrate fisse certificabili (quindi senza busta paga) non è affatto semplice portare a compimento la richiesta del tanto agognato prestito.

Oggi comunque esiste uno strumento che ha consentito anche a coloro che non posseggono busta paga di ottenere un po’ più facilmente dei crediti: Internet. Sono iniziate così a proliferare tutta una serie di società finanziarie che, attraverso una concorrenza spietata, hanno ottenuto come risultato quello di abbassare notevolmente i tassi di interesse e di allargare la platea degli aventi diritto. Occhio però! Lo sviluppo di Internet è coinciso anche con la crescita delle truffe.

Con questo tutorial cercheremo di dare un quadro a trecentosessanta gradi sui prestiti online senza le garanzie tradizionali e quindi di aiutare il più possibile tutti coloro che, essendo senza busta paga, avrebbero bisogno di un regolare finanziamento.

Cos’è un prestito sul web

Dire che ormai internet ci ha cambiato la vita è una verità incontrovertibile. Lo utilizziamo infatti sempre più frequentemente per fare delle cose che fino a qualche anno fa eravamo abituati a fare eseguendo fisicamente determinate azioni. Per esempio: conoscere persone, acquistare, ricercare o RICHIEDERE UN PRESTITO!

Nel corso degli anni con lo sviluppo del world wide web sono nate tutta una serie di strutture (aziende o società di vario genere) che hanno fatto dell’erogazione di prestiti la loro fonte di business principale.

Spesso, sono queste ultime a proporre varie offerte di credito su internet ma non mancano anche gli istituti bancari e finanziari tradizionali (quelli con sedi fisiche dislocate sul territorio) che offrono prestiti online senza andare in filiale.

Il grosso vantaggio di usufruire di una piattaforma web per richiedere un prestito è la notevole velocizzazione dell’iter. Questo è dovuto principalmente a due fattori:

  1. Al dimezzamento delle pratiche di intermediazione
  2. All’automatizzazione dei vari processi e delle pratiche che fino a pochi anni fa erano esclusivamente cartacee.

La riduzione dei tempi rispetto al passato è talmente evidente che ormai quando ci si riferisce ai prestiti online si utilizza la locuzione di prestiti velocissimi sul web.

Prestiti veloci sul web e prestiti tradizionali: differenze

I requisiti e le procedure di accesso fra i prestiti online e i prestiti tradizionali (quelli espletati in ufficio, per intenderci) sono piuttosto simili. A fare la differenza tra le due soluzioni di credito è il processo di attivazione e gestione del finanziamento:

  • I prestiti online sono richiedibili direttamente dal portale web della finanziaria.
    Tutti i documenti di apertura e gestione del finanziamento vengono inviati e ricevuti via posta elettronica e in molti casi il contratto di sottoscrizione del prestito può essere firmato tramite firma digitale.
  • I prestiti tradizionali sono richiedibili presso uno sportello di una filiale dell’istituto di credito e prevedono l’appuntamento con un consulente. Per ottenere il finanziamento è necessaria la presenza fisica del cliente e dell’eventuale garante.

Prestiti online senza busta paga: che tipo di garanzie alternative?

Esiste un’ampia platea di persone che per motivi diversi non possono dimostrare di avere un’entrata mensile certa: giovani, casalinghe, lavoratori autonomi ecc. ne sono esempio.

Data l’assenza di busta paga ( o documento analogo) le finanziarie online in genere concedono a prestito solo piccole somme (parliamo al massimo di qualche migliaio di Euro). Naturalmente la richiesta di una cifra maggiore richiederebbe una garanzia di pari importanza o un garante affidabile.

È certo però che un minimo di garanzie l’istituto di credito la richiede comunque.

Per esempio spesso è necessario dare garanzie ipotecarie o pignoratizie su beni immobili o mobili registrati (casa, barche, aerei, denaro su conto corrente, titoli, ecc.) propri o di una persona fisica diversa dal richiedente.

In quest’ultimo caso il fideiussore che viene coinvolto nell’operazione diviene in tutto e per tutto un obbligato in “solido” con il debitore principale. Quindi la banca potrà rivolgersi ad entrambi per essere eventualmente risarcita. Verrà poi lasciata al garante il tentativo di esercitare l’eventuale diritto di rivalsa sul debitore principale.

In altri casi il creditore richiede al cliente la stipula di una polizza vita che gli consentirà di recuperare il capitale prestato in caso di eventuale decesso del debitore.

Cosa fare per richiedere un prestito senza busta paga.

Per la richiesta vera e propria di un prestito senza una busta paga, occorre come prima cosa perdere un po’ di tempo nella ricerca delle proposte più convenienti.

Basterà fare una semplice ricerca sul vostro motore di ricerca preferito per trovare proposte di decine di siti con le condizioni più convenienti sul mercato.

Una volta effettuata la scelta del piano per il prestito più conveniente, occorrerà:

  1. Accedere al form che la finanziaria mette a disposizione di tutti i richiedenti (in genere ci si accede facilmente dalla home page del sito web).
  2. Compilare il modulo di richiesta, all’interno del quale occorrerà senza dubbio indicare i dati anagrafici (del richiedente e dell’eventuale garante) e la somma richiesta.
  3. Inviare tramite mail o mezzo similare la scansione, debitamente autenticata, di una serie di documenti richiesti dal creditore (documenti d’identità, atti notarili di beni ecc.). Ovviamente quest’ultimi possono cambiare (per numero e tipologia) a seconda dell’istituto creditizio, della somma e delle garanzie richieste.

A questo punto, una volta effettuate le diverse operazioni, occorrerà attendere in genere mai più di una settimana, dieci giorni al massimo per conoscere l’esito della richiesta.

Qualche finanziaria millanta erogazioni di danaro nel giro di 24 ore, in questo caso prudenza! Le truffe sono dietro l’angolo. Verificare se l’istituto ha il bollino di approvazione della Banca d’Italia per fugare ogni dubbio.

Prestiti sul web senza busta paga con le cambiali

Si tratta di prestiti che prevedono il rimborso delle rate attraverso cambiali. Le cambiali sono, ne più ne meno che dei titoli esecutivi, ciò praticamente significa che nel caso di insolvenza da parte del cliente la banca può chiedere il pignoramento dei beni per un valore pari alla rata o alle rate non pagate.

Occorre precisare però che molte banche e finanziarie di varia natura sono restie a concedere questo genere di prestito, perché la pratica di pignoramento dei beni non è così semplice e implica un dispendio di risorse non indifferente.

Agevolazioni per prestiti senza busta paga

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto come vi siano diverse categorie sociali che per motivi diversi non possono fornire una busta paga a garanzia del prestito. Proprio per venire incontro a queste persone ciascuna finanziaria ha studiato particolari piani di credito così da agevolare le varie richieste di finanziamento pervenute.

Alcuni esempi:

  • Prestiti per giovani studenti senza busta paga.
    Sono i cosiddetti prestiti d’onore. Si rivolgono a giovani studenti universitari senza busta paga. Questi hanno diritto a delle agevolazioni quali per esempio la posticipazione del rimborso del prestito. In pratica lo studente potrà restituire il capitale al termine del proprio percorso di studi scegliendo se farlo con delle rate a tassi prestabiliti o in un’unica soluzione. Il fine principale di questi prestiti è quello di scommettere sui giovani e sul loro futuro.
  • Prestiti agevolati per giovani imprenditori
    Sono riservati a persone che non abbiano superato i 36 anni di età, e con la necessità di avere un prestito per avviare un determinato progetto imprenditoriale. Questi prestiti vengono concessi per metà a fondo perduto e per metà a tassi agevolati. Proprio per queste condizioni particolarmente favorevoli non è frequente che vengano concessi questi crediti.
  • Prestiti agevolati per casalinghe
    Quasi tutte le banche online danno la possibilità di accedere a piani agevolati per prestiti dedicati alle casalinghe. Si tratta di piccoli prestiti (in genere non superano i duemila Euro) attraverso l’utilizzo di particolari carte prepagate, (le carte revolving) sulle quali verrà depositata la somma richiesta. Ovviamente le condizioni dovute alla finanziaria possono variare a seconda del piano di credito scelto.