Prestiti velocissimi con assicurazione: migliori offerte su internet del 2022

123

Indice dei contenuti

I prestiti sono tra i contratti più sicuri che esistano: le banche fanno di tutto per controllare che l’utente su cui decidono di investire sia in grado di saldare il debito. Reddito, età, tipo di lavoro, situazione familiare, situazione economica: tutti i possibili fattori che potrebbero portare ad un’insolvenza vengono valutati e, in base a questi, viene stipulato un contratto più o meno vantaggioso. Esiste però delle eventualità alla quali, purtroppo, non si è mai pronti:  infortuni, incidenti, gravi crisi economiche e persino la morte; queste eventualità non possono essere previste, combattute oppure anticipate. Per questo motivo nascono le assicurazioni sui prestiti: delle polizze che permettono all’utente di avere una rete di salvezza nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto. Alcune volte obbligatorie, altre volte opzionali, le assicurazioni sono un mercato fiorente e molto importante nel mondo dei prestiti e, per questo motivo, vogliamo parlarvene nella nostra guida di oggi. Vi diremo tutto quello che c’è da sapere sui prestiti velocissimi con assicurazione: vedremo quali sono le migliori offerte, perché scegliere un’assicurazione e molto altro ancora. Nel caso in cui non sappiate se sia il caso di stipulare o meno un’assicurazione sul vostro contratto: questa è la guida che fa per voi.

Prestiti velocissimi: facciamo un ripasso

I prestiti velocissimi sono i protagonisti del nostro blog: dei contratti che possono essere facilmente stipulati, richiesti e ottenuti online. Gli enti che rilasciano i prestiti velocissimi sono gli stessi che offrono gli altri tipi di finanziamento, per questo motivo l’affidabilità del contratto è molto alta. Al momento anche alcuni enti statali offrono prestiti velocissimi: tutto ciò che occorre fare è recarsi sui siti web dell’ente che si preferisce e trovare la sezione dedicata ai prestiti online veloci. Ovviamente il punto di forza dei prodotti che vi stiamo presentando è la velocità con cui è reso disponibile il denaro.

Assicurazioni sui prestiti, che cosa sono?

Le assicurazioni sui prestiti sono delle polizze che vengono stipulate per rendere più sicuro il saldo da parte dell’utente. Un’assicurazione, in poche parole, serve per coprire le spese del saldo della rata nel caso in cui l’utente non dovesse poterlo fare. La richiesta di una polizza assicurativa sul contratto è sempre ben accetta dalle banche perchè dà loro maggiore sicurezza riguardo l’investimento che faranno prestando il denaro. Ciò non di meno, è ovvio che a molti utenti non serva questo tipo di servizio, in quanto non conducono vite particolarmente “pericolose”.

Come funzionano le assicurazioni sui prestiti

Le assicurazioni sui prestiti sono dei servizi che vanno pagati mensilmente, trimestralmente o semestralmente. Il pagamento avviene insieme al resto della rata del prestito e, quindi, si avranno rate un po’ più importanti dal punto di vista economico. I soldi investiti nell’assicurazione, ovviamente, ci torneranno utili nel caso in cui, per salute o altri problemi, non si dovesse riuscire a pagare il debito. 

Quanto mi costa un’assicurazione?

Le polizze assicurative, ovviamente, significano un’ulteriore spesa. L’ammontare specifico della spesa per ogni utente non è prevedibile: ogni utente conduce una vita diversa e ha fattori di rischio diversi. Sarà la banca, o l’azienda assicuratrice che lavora per la banca, ad applicare le necessarie formule per capire quanto la vita di un utente possa essere rischiosa e, di conseguenza, quanto far pagare l’assicurazione. Sicuramente l’utente medio che non ha alcun problema di salute e ha un tranquillo lavoro d’ufficio non si troverà a dover pagare cifre spropositate. Nel peggiore dei casi alcuni utenti, guardie giurate, militari e così via, potrebbero vedersi costretti a stipulare polizze molto costose, perché i loro lavori sono ben più pericolosi.

Gli utenti più in là con gli anni sono sicuramente quelli che si vedranno attribuire le polizze più costose, perchè l’avanzare dell’età rappresenta sempre un’incognita per la salute.

Chi è obbligato a stipulare un’assicurazione?

Partiamo dal presupposto che i contratti di cui ci stiamo occupando non sono particolarmente lunghi, in termini di tempi di ammortamento, e per questo motivo le polizze assicurative obbligatorie sono raramente presenti. Il ragionamento dietro a questo aspetto è molto semplice: minore è il tempo necessario per saldare il debito, minori sono le possibilità che qualcosa vada storto per l’utente. 

Ciò non di meno, è importante ricordare che sono quasi sempre obbligati a stipulare polizze assicurative:

  • Membri delle forze dell’ordine
  • Membri delle forze armate
  • Guardie di sicurezza, guardie giurate e così via
  • Pompieri e altri utenti che lavorano nel primo intervento in caso di catastrofe
  • Piloti sportivi, praticanti di sport “pericolosi” e simili
  • Utenti gravemente malati
  • Utenti anziani

Pur essendo categorie molto specifiche è facile capire come una buona porzione della popolazione diventi obbligata a stipulare una polizza assicurativa, a questo punto diventa fondamentale capire come scegliere quella giusta.

I migliori prestiti velocissimi con assicurazione

Secondo la nostra opinione la scelta della migliore polizza assicurativa ricade, semplicemente, sui costi della polizza. Più una polizza ci permette di risparmiare e meno il prestito graverà sulle nostre tasche. Più nello specifico possiamo dire che, dato il tipo di contratto di cui stiamo parlando, il costo per la polizza deve essere minimo rispetto al taeg dell’intero contratto. 

Un fattore che vale la pena sottolineare è quello della restituzione della polizza nel caso di saldo completo: alcune banche sfruttano questa pratica per disincentivare l’insolvenza ed avere utenti puntuali. L’assicurazione spesso non viene restituita al cento per cento ma buona parte viene accreditata al conto dell’utente una volta estinto il debito e il contratto. 

Un caso particolare è quello degli utenti che in passato sono stati insolventi, questo tipo di persone sicuramente dovrà stipulare polizze assicurative e non avrà modo di risparmiare perchè le banche hanno poca fiducia. In ogni caso, comunque, ci teniamo a ribadire che i prestiti velocissimi in pochissimi casi richiedono una polizza.

E con questo ultimo capitolo concludiamo la nostra guida completa di oggi, nella quale vi abbiamo parlato di tutto quello che c’è da sapere sui migliori prestiti velocissimi con assicurazione. Ci auguriamo sinceramente che la nostra guida possa esservi stata utile, nel caso in cui dovessero servirvi altre informazioni, vi consigliamo di dare un’occhiata alle altre guide che abbiamo pubblicato. Grazie per l’attenzione e alla prossima guida.