Prestiti velocissimi: si ereditano? Guida, spiegazione, info

69

Indice dei contenuti

I prestiti velocissimi sono tra le migliori soluzioni alle più svariate emergenze economiche che un utente possa avere: dalla riparazione di elettrodomestici alla sostituzione di un computer, fino all’acquisto di beni fondamentali per il proprio lavoro. Insomma, un prestito velocissimo ci permette di avere la quasi totale sicurezza di ottenere il denaro in tempo per far fronte a ogni emergenza ci si possa presentare. Un problema che molti utenti si pongono quando scelgono di contrarre un debito “velocissimo” è l’eventualità di non riuscire a pagare il debito. In particolare, nella guida di oggi, rispondiamo al dubbio di alcuni nostri utenti, i quali si sono chiesti se i prestiti velocissimi siano ereditari. Nelle prossime sezioni del nostro approfondimento troverete tutto quello che c’è da sapere riguardo le insolvenze, l’ereditarietà e, in generale, il funzionamento dei prestiti velocissimi alla morte del richiedente: buona lettura! 

Considerazioni sui prestiti velocissimi

In questa breve parte della guida vogliamo ricordarvi alcune caratteristiche dei prestiti velocissimi che possono essere molto utili quando si parla di ereditarietà del debito.  

I prestiti velocissimi sono contratti che vengono stipulati in poco tempo, con una burocrazia rapida e, ovviamente, con somme di denaro non troppo elevate. Solitamente un prestito velocissimo ci permette di accedere a cifre di cinquemila euro massimi e questo è molto importante da ricordare quando discuteremo gli altri aspetti della guida di oggi. Inoltre, come molti di voi già sapranno, i contratti protagonisti del nostro blog e della nostra guida hanno tempi di ammortamento relativamente brevi

Con queste semplici considerazioni in mente possiamo parlare di insolvenze, ereditarietà del debito e conseguenze, nelle prossime sezioni della guida.

Insolvenze e conseguenze

Le insolvenze, per i prestiti velocissimi, vengono trattate come in qualsiasi altro contratto. Da questo possiamo capire che, quando un utente è insolvente le conseguenze sono: 

  • Segnalazione al crif e iscrizione all’albo dei cattivi pagatori
  • Sanzioni monetarie

Morte dell’utente, il debito si eredita?

Parliamo ora del più sfortunato caso: quello nel quale un utente muoia prima di saldare completamente il debito. Nel caso dei mutui e dei finanziamenti a lungo termine possono esistere delle clausole che, ad esempio, permettono ad utenti molto in là con l’età di accedere a prestiti cospicui, lasciando in eredità ai parenti, tuttavia, il saldo del debito. Questa pratica viene spesso messa in atto da persone anziane, in accordo con le famiglie, per ristrutturare abitazioni condivise o operazioni simili. Nel caso dei piccoli prestiti, tuttavia, il tempo di ammortamento è molto breve e, quindi, è molto raro che un utente debba ereditare il debito di un parente più anziano.

In quali casi si eredita il debito?

Il debito viene ereditato soltanto nel caso in cui l’utente che ha stipulato il contratto sia morto senza completare il saldo e soltanto se il contratto prevede l’ereditarietà del debito come clausola. Capiamo quindi che le possibilità di ereditare il debito sono minime, ma l’evento non è del tutto impossibile. Secondo le nostre conoscenze, attualmente, non esistono offerte stipulabili online che permettano l’ereditarietà del debito su un prestito velocissimo. Ovviamente potrebbero essere sviluppate soluzioni alternative per utenti particolari. 

Quanto spesso avvengono le insolvenze?

Le insolvenze avvengono molto spesso, più di quanto si pensi. I piccoli prestiti sono una “trappola” per tutti coloro che non sanno come gestire il proprio denaro a seguito del prestito e, quindi, si trovano a non poter pagare le rate. E’ anche da sottolineare il fatto che, come abbiamo accennato, il prestito velocissimo viene usato come “rimedio” ad un’emergenza economica e quindi raramente il debito viene contratto in momenti favorevoli dal punto di vista monetario. In ogni caso, i prestiti velocissimi sono di piccole dimensioni e hanno tassi abbastanza bassi, quindi non dovrebbe essere difficile saldare il proprio debito.

Precauzioni per non incorrere in insolvenze

Secondo la nostra opinione le precauzioni per non incappare in insolvenze e, quindi, non causare l’eventuale ereditarietà del debito, sono:

  • Organizzare in modo intelligente il denaro e le spese durante il mese
  • Prima di firmare il contratto, realizzare un piano di ammortamento completo in modo da conoscere sempre le spese per ogni mese
  • Valutare in modo attento quali siano le spese e i tassi d’interesse del contratto che volete sottoscrivere

Ovviamente potremmo spendere decine e decine di richie per parlarvi di tutti i consigli e le accortezze che abbiamo imparato ad utilizzare nel corso degli anni. Ciò non di meno, i prestiti velocissimi sono piccoli e convenienti, quindi non dovreste avere problemi nel saldo.

Ed eccoci arrivati, anche questa volta, alla fine della nostra guida completa. Speriamo vivamente di avervi spiegato in modo chiaro e completo tutto quello che c’è da sapere sui prestiti velocissimi e sull’ereditarietà del debito. Ovviamente, nel caso in cui vogliate scoprire di più sui prestiti velocissimi, vi consigliamo di dare un’occhiata ai nostri articoli, confronti e approfondimenti sui prestiti velocissimi e sulle loro caratteristiche. Anche questa volta vi ringraziamo per l’attenzione e il tempo che ci avete dedicato per leggere la guida: alla prossima!